Menu

Nel cuore del Barbaresco

  • Vota questo articolo
    (1 Voto)
  • Letto 4113 volte

Salire a Barbaresco da Alba, tra vigne e frutteti che in ogni stagione regalano colori e panorami sempre diversi, è un’esperienza che vi resterà nel cuore. L'itinerario è percorribile in auto o in bicicletta. In questo ultimo caso bisogna essere un poco allenati: alcune salite, sebbene rappresentino un'emozione impareggiabile tra vigneti e cascinali, potrebbero essere abbastanza impegnative.


Visualizza Nel cuore del Barbaresco in una mappa di dimensioni maggiori

FONDAMENTALI

Percorso: Alba - Barbaresco - Neive
Mezzo di locomozione: bicicletta, moto o auto 
Durata percorso: 1 ore in bici, 15 minuti in auto

Lasciatevi alle spalle Alba da Piazza Monsignor Grassi e dirigetevi verso Barbaresco. Dopo il passaggio a livello, comincerete a salire attraverso i tornanti della collina in direzione di Altavilla.

Vedrete Alba, con le sue torri e i suoi tetti rossi rimpicciolirsi sempre di più fino a sparire completamente, sostituita da colline cariche di vigneti: siete ufficialmente entrati nella terra di uno dei vini più prestigiosi al mondo. Se vi piace la letteratura e conoscete gli scritti di Fenoglio, sappiate che è da questa strada da cui il partigiano Johnny, protagonista dell'omonimo romanzo, osservava Alba occupata, durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale, dai Nazifascisti.

Giunti alla cima dal colle, la strada poco a poco ridiscende fino al bivio che vi porterà alla frazione di San Rocco Seno d'Elvio: imboccatene la stretta strada in salita e proseguite fino alla piazza del paese.

Qui, se siete alla ricerca di vini eccellenti e volete conoscere da una prospettiva inedita la storia di queste terre, dirigetevi senza esitazione alla cascina Drago, sede della cantina Poderi Colla (Frazione San Rocco Seno D'Elvio). Oltre allo straordinario patrimonio enologico dell'azienda, potrete scoprire il Museo del Drago, un piccolo ma autentico "museo della civiltà contadina". Troverete attrezzi da lavoro ormai introvabili, strumenti e oggetti della vita di campagna e le "macchine" per la produzione di spumante utilizzate fino agli anni '70. Non perdete le prime tre bottiglie di Barbaresco, con etichetta scritta a mano, datate 1870: il vostro viaggio alla scoperta di questo vino straordinario non può che partire da qui.

Tornati sulla strada principale, dopo pochi metri svoltate in strada Montersino: in alto vedrete le famose Rocche dei Sette Fratelli, uno spettacolare anfiteatro naturale costituito da una voragine – come la leggenda vuole – dovuta all'intervento divino, che punì una famiglia composta da sette fratelli particolarmente irrispettosi e blasfemi facendo crollare loro la terra sotto i piedi.

Proseguite per la strada principale e raggiungete Treiso attraverso frazione Canta. Se la giornata è serena, ammirerete uno spettacolare panorama che abbraccia le Langhe del Barolo (a Sud-Ovest) fino al Roero (a Nord), per poi sfumare verso i pendii innevati delle Alpi, in lontananza.

Continuate il vostro percorso verso Tre Stelle e dirigetevi a Barbaresco, sicuri che non potranno mancare occasioni ghiotte per degustare e assaggiare pietanze prelibate e ammirare le bellezze paesaggistiche e architettoniche che il paese può offrire. A Barbaresco, ad esempio, visitate almeno la Chiesa di San Donato e la Torre medioevale, ai cui piedi si può ammirare uno spettacolare colpo d'occhio offerto dalle rocche a picco sul fiume Tanaro.

Per concludere degnamente questo piccolo grande viaggio, proseguite verso il confine della zona del Barbaresco, dove i filari di dolcetto e nebbiolo lasciano pian piano il posto al moscato: dirigetevi verso Neive. Salite in alto, verso il borgo antico e lasciatevi stupire dal suo impianto medioevale, costellato di splendidi palazzi barocchi. Neive è la città dei quattro vini: il Moscato d'Asti, il Barbaresco, il Dolcetto e il Barbera, tutti in grado di trovare, in questa porzione di territorio, espressioni di altissimo livello (basti pensare che questa è la città del famoso produttore Bruno Giacosa, la cui cantina è in Via XX Settembre, 52).

Perdetevi nelle stradine di Neive e fermatevi in uno dei suoi wine bar: ad attendervi ci sarà una bottiglia adatta ai vostri gusti.

Ultima modifica: Martedì, 26 Agosto 2014 16:46
torna all'inizio

Chi Siamo

  • Il progetto Wine Pass
  • Lo staff
  • Contatti
  • Privacy Policy

Login or Register

  • Forgot your password?
  • Forgot your username?
  • Create an account